OMICIDIO DI MOZZATE. IL KILLER CONFESSA IL DOPPIO DELITTO Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

1mozzateDopo aver ammesso l'omicidio di Lidia Nusdorfi, l'albanese Dritan Demiraj ha ammesso anche quello di Silvio Mannina, l'ultimo fidanzato della donna. Ha confessato tutto al termine di cinque ore di interrogatorio. Dritan Demiraj, 29 anni albanese, ha raccontato punto per punto non solo l’omicidio di Lidia Nusdorfi (35 anni) avvenuto nel sottopassaggio della stazione di Mozzate, ma anche quello di Silvio Mannina (30 anni), l’ultimo compagno della donna, avvenuto il giorno prima (il 28 febbraio) in una zona paludosa del Riminese.

 
 
STATALE "36" CHIUSA, EMERGENZA SULLA REGINA Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

1blocrEmergenza sulla strada Statale Regina: per la contemporanea chiusura della "36" - sul ramo di Lecco del Lago di Como - un grande numero di mezzi, compresi quelli pesanti, si è riversato sull'arteria che costeggia la sponda Ovest. Il risultato: il traffico è aumentato sempre di più al punto che, nel tardo pomeriggio, è andato completamente in tilt e si è bloccato. Una situazione drammatica, in cui anche le autoambulanze - come testimonia la foto - si muovevano al rallentatore. 

 
 
La sentenza della Disciplinare, il Como giudicato colpevole: un punto di penalizzazione; inibiti il presidente Pietro Porro, Flavio Foti e Fabio Bruni Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

1fprCalcio
E' arrivata la sentenza della Discplinare relativa alla questione del ritardo negli pagamenti degli stipendi di novembre e dicembre. Al Como è stato tolto un punto in classifica; inibizione per tre mesi per il presidente Pietro Porro, per il suo vice Flavio Foti (nella foto) e per il consigliere delegato Fabio Bruni. 

 
 
Aggressione ai vigili: sono 9 i Daspo Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

altDue agenti della polizia locale rimasero feriti prima del match Como-AlbinoLeffe: i tifosi hanno dai 26 ai 50 anni
Nove tifosi del Como colpiti dal Daspo (il divieto ad assistere alle manifestazioni sportive) per un tempo variabile tra i due e i cinque anni, il massimo possibile. E per tutti la segnalazione in Procura con ipotesi di reato che per il momento vanno dalle ingiurie al rifiuto a fornire le proprie generalità.
È questo il seguito dell’aggressione agli agenti della polizia locale - verbale e non - che andò in scena nei minuti che precedettero la gara di campionato tra il Como e l’AlbinoLeffe (Lega Pro, Prima divisione) in programma il 16 marzo scorso allo stadio Sinigaglia.
Furono due i vigili feriti in modo non grave, dopo essere stati circondati da un gruppo di tifosi del Como che stazionavano al bar vicino all’hangar.

 
 
«Per noi vale sempre la legalità. Siamo per il rispetto delle regole» Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

Guido Gieri, dirigente azzurro
«La nostra posizione è quella di sempre, siamo per la legalità e il rispetto delle regole». Parole di Guido Gieri, uno dei soci forti della società S3c, che controlla il Calcio Como che, con il presidente Pietro Porro all’estero, commenta la vicenda dei Daspo che sono stati inflitti ai tifosi azzurri per i fatti accaduti fuori dallo stadio in occasione del match contro l’AlbinoLeffe.

 
 
Una scia di violenza iniziata nel 1997 Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

La guerriglia in scena fuori casa e in riva al Lario
Nove Daspo sono tanti, è vero, ma a Como eravamo abituati a numeri ben maggiori. Se tutti ricordiamo quel Como-Udinese in notturna del dicembre 2002, con pezzi di rubinetto lanciati in campo e partita sospesa, non è stata quella la pagina più nera per il tifo lariano nell’era dei Daspo. Il Divieto di accedere alle manifestazioni sportive è stato introdotto per la prima volta in Italia nel dicembre del 1989. Como-Udinese si concluse con cinque denunce e un arresto. Nulla in confronto al Como-Livorno di domenica 10 gennaio 1999. È stato quello il culmine della follia ultrà. Al Sinigaglia si gioca per la testa della serie C1.

 
 
Comune “moroso”, tace la Banda Baradello Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

altCancellata l’esibizione del 25 Aprile per debiti non pagati, l’ensemble dà forfait per tutto il 2014
La Banda Baradello di Como è molto conosciuta sul territorio per la qualità dei suoi concerti. Il prossimo 25 Aprile, in occasione della celebrazione dell’anniversario della Liberazione, il corpo musicale diretto dal maestro Ettore Anzani, come lo scorso anno, avrebbe dovuto esibirsi con il suo programma. Non sarà così. Vantando crediti nei confronti del Comune di Como, la banda ha deciso di dare forfait per tutto il 2014.

 
 
La vita stonata dei gruppi locali. «Ogni trasferta ci costa 400 euro» Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

altLa federazione lariana
Ma quanto è difficile la vita quotidiana di una banda? Lo chiediamo a Claudio Bianchi dell’ensemble di Moltrasio, presidente della Federazione Bande Musicali “Febaco”, che conta una quarantina di gruppi associati della nostra provincia. «Tante realtà locali fanno fatica a causa della crisi - conferma - Alcune, particolarmente in debito di ossigeno, scelgono di cancellare i tour in provincia e di rimanere nell’ambito dei paesi di appartenenza, per non caricarsi di spese di trasferta».

 
 
E la Filarmonica Volta attende da oltre due anni una nuova sede per prove e strumenti Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

L’orchestra in mezzo a una strada
Il gruppo è intitolato a un genio lariano noto nel mondo ma non ha ancora una sede. La “Filarmonica Cittadina Alessandro Volta”, nata nel 1870, è da oltre due anni in mezzo a una strada: non ha una sede per le prove. Gli strumenti dormono da tempo in tre depositi diversi, tra le vie Grossi e Sirtori. Occorrerebbero 100 metri quadrati, per le prove della quarantina di elementi, musicisti dai 17 agli 80 anni capaci di spaziare dall’opera al jazz.

 
 
Mostra, c’è l’incarico ma non il contratto. La società: «Solo tempi tecnici, siamo pronti» Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

altL'evento di Villa Olmo
Giallo sui requisiti. Marchegiano (Sae): «L’arte non è il nostro core-business»

Doveva essere il giorno decisivo per l’assegnazione definitiva e conclusiva della nuova mostra di Villa Olmo alla Sae Comunicazione Integrata di Milano e invece non lo è stato. Tra l’altro, è verosimile che ciò non accada a brevissimo termine. Il perché è presto detto: il Comune ha effettivamente predisposto l’atto ufficiale - tecnicamente, una determina dirigenziale - per incaricare i privati dell’organizzazione dell’evento.

 
 
Cavadini: «Sfiducia? Da ridere». Gaddi: «Arroganza incredibile» Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

altIl dibattito politico
Mentre l’allestimento della grande mostra procede - non speditissimo - sui binari della burocrazia e delle verifiche legali, questa sera a Palazzo Cernezzi si apre il dibattito tutto politico sul ruolo dell’assessore alla Cultura, Luigi Cavadini. Il quale, come noto, è finito al centro di una mozione di sfiducia presentata dalla minoranza, con il capogruppo di Forza Italia, Sergio Gaddi, primo firmatario.

 
 
Lugano è su un altro pianeta: i musei producono eventi Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

L’esempio rossocrociato
Marco Franciolli: «Abbiamo la programmazione sino alla fine del 2018»
Pensi a Lugano e subito vengono in mente antologiche di successo, con nomi celebri: da Botero a Bacon, da Munch a Modigliani. Sul Ceresio sembra insomma di respirare un’aria diversa rispetto a quella lariana. Quali sono i motivi del successo del “modello Lugano”? Avere scommesso sul futuro.

 
 
Blitz in un allevamento di Valmorea. Sequestrati 128 cani di razza segugio Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

altPer Enpa, Asl e carabinieri erano in pessime condizioni
Il blitz dell’Enpa (l’Ente nazionale protezione animali) è andato in scena alla vigilia di Pasqua, intorno alle 13, in un allevamento di cani segugi in via Garibaldi a Valmorea, il San Clemente.
All’interno della struttura sarebbe stata rinvenuta una situazione ritenuta oltre il limite e che pertanto ha portato al sequestro dei 128 cani che si trovavano stipati nei box da sei metri quadrati.

 
 
Incentivi, Feltrinelli vara la formula del libro “sospeso” Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

altL’iniziativa fino al 5 maggio
(f.bar.) Un’idea insolita, il “libro sospeso”. Sulla scia della tradizione napoletana del “caffè sospeso”, ecco una variante letteraria. Come funziona? Semplice. A Napoli, quando una persona entra in un bar per bere un caffè, se vuole ne paga due. Uno lo degusta e l’altro lo lascia “in sospeso” per un prossimo avventore privo dei soldi necessari alla consumazione.

 
 
Sant’Anna, trasfusione sbagliata bloccata all’ultimo momento Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

altDramma sfiorato all'ospedale
Un medico si è accorto che la sacca era per un altro paziente

La sacca di sangue era già stata posizionata, l’ago era nel braccio del paziente e l’operatore ha dato il via alla trasfusione. Questione di istanti. Un attimo per rendersi conto che qualcosa non andava e bloccare tutto.

 
 
Dna sbagliato, il legale della madre: «Perdere di colpo la figura paterna è stato un grave trauma per il figlio» Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

Risarcimento di 50mila euro a un 14enne
(a.cam.) L’ospedale Sant’Anna e l’allora primario del laboratorio di genetica sono stati condannati in primo e secondo grado a risarcire un danno psicologico, quantificato in 50mila euro, a un ragazzino oggi 14enne per un esame del Dna sbagliato effettuato nel 2000.

 
 
La cena tra pakistani finisce a coltellate Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

Como violenta
Episodio dai contorni ancora da chiarire ieri sera all’interno di un appartamento nella parte bassa di via Napoleona. Due stranieri di origine pakistana avrebbero iniziato a litigare prima di mettersi ai fornelli. Oggetto del contendere pare sia stato proprio a chi spettasse preparare la cena. La lite è presto degenerata e uno dei due stranieri ha ferito con un coltello al collo il coinquilino. La vittima è stata soccorsa e portata in ospedale per le cure del caso.

 
 
«Non agì per futili motivi». “Sconto” per la bottigliata Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

La lite a Tavernerio
(m.pv.) I «motivi futili» furono quelli che diedero il via alla rissa tra due gruppi di ragazzi fuori dal locale notturno di Tavernerio, non quelli che portarono il 24enne dominicano di Rebbio a reagire alle botte prese. Per questo motivo, all’imputato è stato concesso lo sconto di pena di un anno e mezzo, scendendo dagli 8 anni rimediati in primo grado ai 6 anni e mezzo di ieri in Appello. È questa la decisione dei giudici in merito ai fatti che andarono in scena nel febbraio del 2013.

 
 
Viola Valentino: «Le femministe non mi hanno capita» Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

alt La cantante di “Comprami”
Virginia Minetti, in arte Viola Valentino, continua attivamente la promozione di Rose e Chanel, il suo nuovo album che racchiude, oltre ai brani storici che hanno segnato la sua carriera artistica, anche brani inediti e rivisitazioni di pezzi cantati “unplugged” con artisti emergenti. Inoltre, mentre continua a coltivare il sogno di recitare in un film in costume, prepara una sorpresa estiva con l’amico cantante e compositore Cristiano Malgioglio.

 
 
De Sfroos, buona partenza digitale con “Goga e Magoga” Stampa
Martedì 22 Aprile 2014

altMusica di casa nostra
(m.prat.) In attesa del responso ufficiale, che a giorni dirà come si posizionerà nella classifica dei dischi più venduti il nuovo album di Davide Van De Sfroos, la versione digitale di Goga e Magoga, a una sola settimana dall’uscita, ha già scalato le vette di Amazon e iTunes. La presentazione in anteprima avvenuta il 14 aprile alla Feltrinelli di Como, presa letteralmente d’assalto, ha ribadito di quanto affetto sia circondato il menestrello lariano.

 
 
Volo a vela, due grandi eventi a fine mese a Verzago Stampa
Domenica 13 Aprile 2014

alt Le competizioni in calendario dal 25 aprile
L’aeroporto di Verzago, ad Alzate Brianza, è pronto ad accogliere alla fine di questo mese due importanti gare di volo a vela, in calendario dal 25 aprile al 4 maggio. Entrambe le competizioni - che sono state presentate ieri - sono inserite nel calendario gare nazionali di velocità dell’Aero Club d’Italia.
Le gare sono aperte anche a piloti esteri e assegneranno al primo italiano classificato nelle rispettive classi il titolo di campione tricolore 2014.

 
 
«Secondo posto, ci crediamo». Cantù suona la carica Stampa
Martedì 22 Aprile 2014

alt«Chiudere la regular season tra le prime quattro è il nostro obiettivo ormai vicino ma, già che ci siamo, il bello sarebbe centrare il secondo posto». Pensieri, parole ma soprattutto tanto entusiasmo espressi da Roberto Rullo, grande protagonista dell’ultima netta vittoria ottenuta dall’Acqua Vitasnella Cantù nel turno prepasquale contro Venezia per 88-75.
Il giovane esterno biancoblù ha risposto al meglio alla fiducia di coach Stefano Sacripanti che, vista l’indisponibilità di Stefano Gentile, lo ha utilizzato sia come play che come guardia al fianco di Joe Ragland con ottimi risultati certificati dai numeri: 14 punti con un 3/3 da 2, 2/2 ai liberi e 2/4 da tre in 20’ sul campo per il 17 di valutazione complessiva, la migliore con Uter e Aradori.

 
 
Il distributore: «La crisi si sente e per la prima volta la flessione è anche nel mercato scolastico» Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014
«Spero si possa recuperare ma tutti sono in difficoltà»
(l.m.) Librerie, questione di passione. Da parte del pubblico ma anche dei gestori. Soprattutto al tempo dell’ebook, del libro elettronico dalle mille magie ed estensioni informatiche, che insidia sempre più la supremazia della carta tradizionale.
Ma a volte non basta armarsi di santa pazienza e difendere il libro nato dal genio di Gutemberg contro l’avanzata dei sistemi digitali. La difficoltà economica in cui il “sistema Como” si dibatte ormai da un lustro, a causa della crisi mondiale  
 
«Italiani tiepidi? Un mito da sfatare» Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

Ottimisti i librai cittadini. Oggi il “flash mob” di Confcommercio
Leggere, leggere e ancora leggere. Oggi si festeggia in tutto il mondo la “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore” - patrocinata dall’Unesco - e anche Como risponde “presente”.

 
 
Dalla Regione 900mila euro per le malattie psichiche Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

Dipartimento di salute mentale del Sant’Anna
(a.cam.) Programmi innovativi per individuare precocemente il disagio psichico e la domanda di supporto per problemi di natura mentale, anche dei più giovani. Gli specialisti del Sant’Anna hanno ottenuto dalla Regione un finanziamento di 900mila euro per realizzare progetti nuovi per la prevenzione e la cura della malattia psichica.

 
 
Mondiale di pizza, lariano in trionfo. La dedica del vincitore alla figlia Sara Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

alt La curiosità. Competizione a Parma
Alla fine si tratta pur sempre di una competizione agonistica, anche se particolare. Una gara di grande valore, visto che è addirittura un campionato mondiale. E a vincere, alla fine, è stato un comasco.
Mario Signorile, 46 anni, di Turate, è infatti il campione del mondo della specialità “pizza a due”. Perché, per chi non lo sapesse, esiste anche una rassegna iridata per pizzaioli, per chi riesce a fare quella più buona.

 
 
Sì del giudice all’utilizzo del Lido di Argegno Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

alt Ieri mattina sciolta la riserva
Il sequestro rimane in vigore ma la struttura potrà aprire al pubblico
Istanza accolta: il Lido di Argegno può tornare a disposizione dei cittadini e dei turisti che la prossima estate raggiungeranno le rive del paese lariano. È questa la decisione presa dal giudice delle indagini preliminari di Como Maria Luisa Lo Gatto, con il parere favorevole del pubblico ministero che sta indagando sui presunti abusi edilizi al Lido ovvero il sostituto procuratore Giuseppe Rose.

 
 
“Melotti” a Carrara. Laboratorio di scultura per scoprire il marmo Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

alt Arte e didattica
Trenta allievi del liceo artistico “Fausto Melotti” di Cantù (in tutto 27 ragazze e 3 ragazzi) hanno preso parte di recente a una “Learning Week” di cinque giorni finanziata dalla Comunità Europea nel laboratorio “Artistici Marmi Apuani” di Carrara, diretto da Carlo Andrei.
Il laboratorio di scultura in marmo è stato condotto dagli scultori Vito Cimarosti e Luca Marovino, mentre l’assistenza è stata curata dalla professoressa Lilli Bruno. Coordinatori del progetto sono Luca Monti e Silvia Bassanini.

 
 
Fiorella Mannoia sul Ceresio Stampa
Mercoledì 23 Aprile 2014

altConcerti. La Mannoia ospite del Casinò di Campione d’Italia il prossimo 24 maggio ripercorrerà quarant’anni di carriera
Nel Salone delle Feste grande attesa anche per Baglioni
La grande canzone d’autore italiana tornerà presto protagonista a Campione d’Italia con una delle voci più apprezzate, quella di Fiorella Mannoia (nella foto).

 
 
A Pasqua in centro a Como c’era anche il Luna Park Stampa
Domenica 20 Aprile 2014

altLa Como di oggi è sotto gli occhi, la Como di ieri è stampata nella memoria. Pasqua a Como è da sempre “andà a basà” il Crocifisso, fare un giro in fiera tra le bancarelle di viale Varese, divertirsi al Luna Park.
Il Crocifisso e le bancarelle, mi si perdoni l’irriverente accostamento tra sacro e profano, sono sempre allo stesso posto, il Luna Park invece è traslocato fuori città. Prima della copertura del Cosia, iniziata nel 1956 per costruire l’attuale Tangenziale, le giostre si

 
 
Gli amici uniti nel ricordo di Luca Selva. In duecento per il tributo sulla pista di kart Stampa
Martedì 22 Aprile 2014

altIl giovane è scomparso a febbraio in un incidente stradale sulla Lariana all’età di 18 anni
Sabato prossimo la sua auto, donata dai familiari, andrà a Lariosoccorso
In duecento, tra piloti e spettatori, nel ricordo di Luca Selva. Si sono ritrovati sabato scorso al circuito Mokart per la gara dedicata al giovane di 18 anni scomparso nello scorso mese di febbraio in un incidente stradale a Blevio, sulla strada Lariana. Un ricordo struggente il suo, con tanti amici, suoi e dei familiari, che non hanno voluto mancare per nessun motivo.
Un evento aperto da un minuto di silenzio e da un lancio di palloncini, prima che in 50 si sfidassero sui kart all’interno di quello che è un circuito di riferimento per questo tipo di disciplina.

 
 
La motonautica piange Franco Leidi, avversario di Guido Cappellini e protagonista sul Lario Stampa
Domenica 20 Aprile 2014

alt Lutto nello sport motoristico
Ha corso nel Gp Como ed è stato avversario di Cappellini
Lutto nel mondo della motonautica per la scomparsa di Franco Leidi, ex pilota di Formula 1 che era molto conosciuto anche sul Lario.
Originario della Bergamasca, Leidi aveva corso il Gran Premio di Como quando, qualche anno fa, la gara iridata faceva tappa nella nostra città, ed è stato avversario di Guido Cappellini negli anni in cui il marianese è stato tra i grandi protagonisti di questa specialità.
Una curiosità: proprio Leidi aveva battuto Cappellini alla Coppa dell’Oltranza

 
 


editoriale_lariana_servizi

libri_editoriale_orizzontale